Passa ai contenuti principali

Post

Non c'è gioia senza gol

| Paolo Brescia |
Di Italie più brutte ne abbiamo viste e tante. La strada di una ripresa è ripartita, è evidente ma deve essere oliata da uomini migliori. Questo sì, eppure le gioie passano dai gol e di gol gli Azzurri non ne fanno. Chi dovrebbe, men che meno. Secondi in Nations League, può essere anche uno spunto per un recupero futuro di slancio e rivalsa. Attualmente, però, ci certifica una stagnazione nella linea dei 16 metri che ha del preoccupante.
Post recenti

Stravolgimento in Bundesliga?

| Emanuele Ciccarese |
Come ogni anno, in Bundesliga, le gerarchie sono apertissime a stravolgimenti. Stravolgimenti che quest'anno coinvolgono anche il discorso primo posto, e quindi, il Bayern.

Super-Superclasico, pareggio prima della tempesta

| rio_alve |
Cosa è successo nell'andata del Superclasico più importante di sempre?

Eddie Howe e il suo Bournemouth

| Federico Sborchia |
Nuova stagione, nuova sorpresa: un anno fa si parlava del Burnley nelle zone europee della classifica ma quest'anno la squadra di Dyche ha avuto un inizio zoppicante e il suo posto è stato preso dal Bournemouth, attualmente sesto in classifica. Se il punto di forza dei Clarets edizione 17/18 si poteva individuare nella solidità difensiva, le Cherries puntano su un sistema di gioco che si è consolidato negli ultimi anni, meno ancorato ai singoli interpreti ma in grado di produrre un gioco molto piacevole.

Le coerenti convocazioni di Mancini

| Luca Balbinetti |
Mancini sta interpretando il ruolo di commissario tecnico dell’Italia con grande coerenza, e questo è già un ottimo punto di partenza. L’Italia tornerà a giocare, lo farà dopo aver convinto nelle ultime due uscite.  Il 4-3-3 deve essere la vita da percorrere, tutti ne stanno giovando e soprattutto a differenza delle annate precedenti, la sensazione è che davanti si sia trovata la quadra. Insigne, Chiesa e Bernardeschi, qualità in campo. 

Come ci lasciamo

| Francesco Lalopa |
Dal diluvio di Genova al big match tra Milan e Juventus, passando per le "piogge" di gol di Bergamo e Roma, la Serie A si congeda per la sosta delle Nazionali di Novembre, l'ultima di questo 2018.

L'apertura di giornata è affidata a Frosinone e Fiorentina che si incontrano sul campo dello "Stirpe". Solamente uno scialbo pareggio per le due compagini che cercavano punti per motivi ovviamente diversi: i ciociari per la rincorsa salvezza mentre i toscani per non perdere il treno delle "europee". Si accontenta il Frosinone e mette in cascina un punto che fa sicuramente morale, storce il naso la "Fiore", bloccata dal quarto pareggio consecutivo e sempre più distante dalle altre "big": Pioli deve ritrovare subito la brillantezza e l'entusiasmo di inizio campionato se non vuole perdere ulteriore terreno.
Il Sabato calcistico inizia con l'ennesimo stop del Torino, squadra enigmatica e che sembrava poter …

È giunto il momento

| Francesco Zamboni |
L’Argentina si ferma per due notti. È Boca Juniors contro River Plate, andata e ritorno, due gare per decretare chi sarà il campione della Copa Libertadores 2018.