Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2016

A Verona lavorano per la A

di Paolo Brescia
Obiettivo 1 anno di purgatorio: check di fine ottobre: primato, una sola sconfitta, +18 di differenza reti. A Verona lavorano bene.

La Juve è ancora la più forte. Col Pipita

Di Andrea Piana 
Con un gol decisivo di Gonzalo Higuain, la Juventus batte il Napoli e conferma il primo posto in classifica.


Jorkyball: di cosa parliamo?

di Francesco Zamboni
Jorkyball, un nuovo sport che prende forma

La Storia della Premier è la Storia del Calcio

di Francesco Zamboni
Ma, effettivamente, come è nata la Premier League?

Volare senza ali, è possibile?

di Emanuele Onofri
Sembrava una serata quasi perfetta quella di mercoledì sera per la Roma. 

Come cambia il Barça senza Andres Iniesta

Francesco Lalopa
Tutto inizia Sabato 22 ottobre 2016, alle ore 16:14.


Proposte per il WeekEnd

Francesco Lalopa
Torna il fine settimana e, dopo il turno infrasettimanale di Campionato per la Serie A e di Coppe Nazionali per gli altri tornei maggiori, finalmente tornano i campionati, ma proprio tutti!

Dalla Premier alla Bundesliga, passando per Serie A e Liga ecco le partite che ti segnaliamo per questa settimana.

Problemi a Dortmund

Emanuele Ciccarese
Cosa non va nella squadra di Tuchel.


Mi ritorni in mente...

di Paolo Brescia
Mi ritorna in mente. La serata di A è tutto un "deja vu": terremoto (coraggio, passeremo anche questa), classifica (Juve, Roma, Napoli: non ci è nuova), crisi di maturità, maturità confermate, gol a iosa e alcune notizie che non vorresti mai sentire.

A Manchester si può già piangere

Luca Balbinetti
Ma che succede, esattamente, a Manchester?


La Serie A dei "ragazzini"

di Max Strati
Siamo solo alla nona giornata, eppure nella nostra Serie A sembra essere cambiato il vento circa l’utilizzo dei ragazzi provenienti dal settore giovanile. 

Tutta l'Italia ti guardA

di Paolo Brescia
La A si riapre e a gioire è un po' tutt'Italia. Perchè? 

Milan-Juve, spiegata bene

di Andrea Piana
La sfida tra Milan e Juventus, rispettivamente al secondo e primo posto in classifica, era vista da alcuni, a causa della buona partenza della squadra di Montella, come il primo scontro diretto per il titolo per la squadra bianconera. La vittoria dei rossoneri, che in questo momento sono a due punti dalla vetta, potrebbe rafforzare questa teoria. In realtà, nonostante il risultato, la differenza tra le due squadre è ancora consistente.

Il derby della Lanterna

di Emanuele Onofri
Che cos'è realmente il "Derby della Lanterna"? Perchè si chiama così? Come spesso succede, ci pensiamo noi a sciogliere i vostri dubbi. E se volete, stasera alle 18 tenetevi liberi, che si scende in campo.

Proposte per il weekend

di Francesco Lalopa
Cosa c'è di meglio di un bel weekend autunnale ? Un weekend autunnale da passare davanti al televisore a guardare una partita dopo l'altra. E se non sapete quali guardare, ecco a voi una lista con le sfide più interessanti per appassionati di calcio e non.
Liga BBVA
Gli incontri più interessanti di questa giornata del campionato spagnolo saranno Valencia-Barcellona e Siviglia-Atletico Madrid. Valencia-Barcellona (sabato 22 ore 16:15 ) La prima volta di Prandelli al Mestalla  non poteva essere più complicata: davanti si troverà un Barcellona che è tornato alla grande dalla sosta per le nazionali, con un Lionel Messi caldissimo, con ben 4 reti nelle ultime due partite disputate. L'entusiasmo dopo la prima vittoria del nuovo corso Prandelli, basterà per attutire l'urto dei redivivi “Blaugrana” ?

La varietà delle quattro

Emanuele Ciccarese
Le quattro italiane in Europa League si sono comportate in maniera totalmente diversa, mentalmente.

Questione di numeri 1

di Paolo Brescia
Criticare aspramente, fare supposizioni ed emettere verdetti può piegare un giocatore. Può solo far sorridere un "diverso". Così Allegri su Buffon. Così è Lione-Juve. E non così diversa, in fondo, Napoli-Besiktas.

The Toffees

Di Francesco Zamboni
I soprannomi dell'Everton non sono noiosi e banali come quelli del tipo "The Blues".


Il ritorno di Cesare

Francesco Lalopa
Ecco come Prandelli cercherà di far risalire il Valencia, approdando nella patria del tiki-taka, il gioco che ha voluto sempre proporre.

Delusione Monday Night

Luca Balbinetti
Era prevedibile. Le aspettative create in questi giorni attorno al big match del lunedì sera erano moltissime,ma se ci si riflette parecchie erano infondate. 

Verrückt-Liga

Emanuele Ciccarese
Il campionato tedesco ultimamente è un po' più pazzo del solito, ma anche più combattuto (per il momento).

Rottura

| Max Strati |
Il caso Icardi ha infiammato l’intera domenica calcistica, mettendo quasi in secondo piano quanto emerso dai vari campi.


Joya e Dolore

di Paolo Brescia
L'ottavo turno di A ci consegna gioia e dolore. Ci mette di fronte alla troppa Juve, alla pochezza avversaria, alla sola Roma che tiene botta ma a distanza. E ai dolori di chi non è programmato per vincere, ma ha bisogno delle circostanze favorevoli. Come sempre nel calderone della A c'è di tutto, vediamolo insieme, per "fermo immagine". 


Ricominciamo

di Emanuele Onofri
“Gli Italiani perdono le partite di calcio come se fossero guerre e le guerre come se fossero partite di calcio”, questa celebre frase di Winston Churchill descrive alla perfezione quale sia il sentimento di un tifoso, sentimento legittimo certo, ma molto pericoloso.

I vari nomi dello United

| Francesco Zamboni |

Il calcio è storia, la Premier una manifestazione diretta di questa linea invisibile del tempo. Da chi potevamo iniziare? Dallo United, chiaro.

Una poltrona per tre

di Francesco Lalopa
Cosa succede in Spagna ? Cosa succede alle due superpotenze Barcellona e Real Madrid? Come mai le due corazzate arrancano così tanto in campionato, riuscendo a sembrare quasi umane e vulnerabili? L'Atletico Madrid potrà approfittare di questa pausa?

Ritrovare l'identità

di Emanuele Ciccarese
"Demotivati", "Stanchi", "Pigri", sono tutti aggettivi accostati dalla stampa tedesca al Bayern di Ancelotti. Cosa non va?

Nestorovski e quegli attaccanti che ci piacciono

di Max Strati
In Serie A, da quest’anno, stiamo iniziando a dare spazio con più continuità a giovani che per quanto mostrato in queste uscite sembrano promettere qualcosa di veramente importante.

Ciro pensaci tu

di Paolo Brescia
Meno male che c'è Ciro. Meno male che c'è chi sta bene, col fisico e con la testa, e porta avanti i nostri. Porta avanti, rispettivamente, gli Azzurri e i biancoAzzurri, in campionato. Ché tutti hanno bisogno di gol, vista la crisi di gioco che ci trasciniamo, in A e in Nazionale. Ciro c'è, meno male.


Le regole d'ingaggio di Walter Sabatini

di Paolo Brescia
Walter Sabatini non è più il ds della Roma. Perché "sono cambiate le regole d'ingaggio, la Roma ora vuole un tipo di calcio, io ne voglio un altro". Che cosa sono le regole d'ingaggio di cui parla il ds umbro? Che cosa rappresenta il calcio per chi in 5 anni di Roma si è preso tante responsabilità ma non ha mai portato a realizzazione la sperata "rivoluzione culturale"? E che vuol dire "vincere per me deve essere una necessità"?

Le big alle qualificazioni mondiali

di Francesco Lalopa
Tornano le Nazionali: Andremo a focalizzarci su 5 big del nostro Continente che, in un modo o in un altro, saranno sotto i riflettori.

Premier League, spunti di inizio ottobre

di Luca Balbinetti
C'è da rimanere colpiti, osservando il piazzamento delle squadre nel massimo campionato inglese. Dopo la settima giornata, racchiuse in due soli punti, infatti, ci sono 4 squadre: il Manchester City di Guardiola che dopo aver regalato lezioni di calcio a mezza Europa in questo scorcio iniziale di stagione, ha rallentato per la prima volta (come era prevedibile) in casa del Tottenham di Pochettino, che guida ormai da anni una splendida “banda” di talenti purissimi, facendoli esprimere al massimo, con tattica e schemi, ma lasciando anche libertà di espressione agli interpreti che se in giornata sono capaci di esprimere un grande calcio, vedi sabato.





Ultra-potenza bianconera

di Paolo Brescia
La Juve è una potenza, la Juve è esplosiva. Bastano meno di 400 secondi, eh, non bisogna nemmeno guardare un match intero. HD, con l'"H" che raddoppia anche, stavolta. Con Dybala che si sblocca, dopo la Coppa, anche in A. Con una difesa a chiusura stagna. Con quella capacità diremmo unica, almeno a guardare il nostro campionato, di sedersi, ammazzare i match e guardare, controllare. Vincere facile, insomma. Le altre devono faticare, magari per un pari, che nemmeno conseguono. Oppure devono compiere dispendiose rimonte, che nemmeno realizzano. Dipende, sì dipende da tanto.