Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da 2017

Proposte per il weekend

| Paolo Brescia |
Rieccoli i weekend pieni come piacciono a noi. A voi. Proviamo a fare ordine per proporvi un fine settimana estivo condito (finalmente) dal calcio che conta.

Neopromosse: Spal

| Valerio Frezza |
"Il sogno da confermare"
Un anno intero ad inseguire un sogno ed il sogno diventa realtà. La Spal tra poche ore scenderà in campo per la sua diciassettesima stagione in serie A dalla creazione del girone unico. Il destino si è divertito a fare uno scherzo davvero simpatico agli spallini: uno dei cori più gettonati durante i festeggiamenti per la promozione era un "Tanto lo so, l'anno prossimo gioco all'Olimpico" ed evidentemente qualcuno li ha ascoltati tant’è che la prima di campionato sarà proprio Lazio-Spal con lo stadio Olimpico come inevitabile location.

Pensieri Orobici

| Paolo Brescia |
Un mercato in altalena, cessioni importanti, voglie nuove, tre trofei in cui competere. Eccola l’Atalanta, tra provincia e solida realtà, in tutto. 

L'anno della verità per Ciciretti

| Emanuele Onofri |
Come ogni anno l’avvento del nuovo campionato porta agli occhi del grande pubblico una serie di talenti, prima sconosciuti, poi elementi cardine. Uno di questi è Amato Ciciretti, centrocampista offensivo in forza al Benevento neo promosso in Serie A.

L'Inter che verrà

| Emanuele Ciccarese |
Riuscirà Spalletti a far spiccare il volo ai nerazzurri? Le premesse ci sono.

Chelsea: vittoria in salita?

| Federico Sborchia |
 In casa Chelsea le difficoltà non mancano e il mercato non è stato esaltante: dipenderà tutto dalla gestione di Conte?

Proposte per il weekend II, 1

| Emanuele Ciccarese |
Torna il calcio, tornano le nostre proposte. Finalmente.


L'ultima chiamata per Wenger

| Federico Sborchia |

Un terzo e un secondo posto sembravano preannunciare una grande stagione per l'Arsenal ma quella conclusa è stata la peggiore dell'era Wenger: per la prima volta dal 1996 i Gunners si sono ritrovati dietro ai cugini del Tottenham e fuori dalla zona Champions, tuttavia la vittoria sul Chelsea nella finale di FA Cup ha risollevato la stagione permettendo a Wenger di firmare il rinnovo per due anni.

Il City alla ricerca del riscatto

| Federico Sborchia |
Una stagione iniziata nel migliore dei modi, 10 vittorie in 10 partite, e poi finita con un deludente terzo posto ha portato Guardiola e il suo Manchester a intervenire prepotentemente sul mercato.


Un Liverpool più forte

| Federico Sborchia |
A Liverpool è tornato il grande calcio: dopo la grande rincorsa al titolo con Brendan Rodgers fermata solo dallo sciagurato scivolone di Gerrard, i tifosi dei Reds sono tornati a sognare grazie al genio tattico di Jurgen Klopp.


Dopo il quarto posto dell'ultima stagione, i Reds sono intervenuti sul mercato per consegnare al manager tedesco una rosa ancora più forte grazie ad acquisti mirati per rinforzare ruoli importanti, ecco che quindi sono arrivati Momo Salah per l'attacco e Andy Robertson nel ruolo di terzino sinistro.


L'attaccante egiziano non necessita di grandi presentazioni, 34 gol e 24 assist in 83 partite con la Roma, mortifero in contropiede e dalla grande tecnica, le sue prestazioni hanno fruttato al club capitolino 42 milioni di Euro; mai nessuno era stato ceduto a una cifra così alta. Robertson invece arriva dal retrocesso Hull City ed è un interessante talento per la fascia sinistra dove si sono alternati Milner e Alberto Moreno con il pri…

Bosz cambia tutto

| Emanuele Ciccarese |
Il Borussia Dortmund cambierà faccia nella prossima stagione.

Eurosfidanti: Nizza, idee ed entusiasmo

| Luca Gregorio |
Il peggior sorteggio che potesse capitare. Ma per il Napoli o per il Nizza? Diciamo per entrambe. 

Lo strano caso della Fideiussione

rio_alve | È dato di fatto che il calcio ormai abbia lasciato da tempo la dimensione esclusivamente ludica delle sue origini e che il peso specifico di interessi economici e finanziari sia divenuto preponderante. E’ fu così che in un sonnolento e afoso sabato di fine luglio scoppiò una bomba.

Neymar è il colpo del secolo?

| Luca Gregorio |
Partiamo da un dato. Anzi due. Neymar è il colpo del secolo. A livello economico (col record dei 222 milioni sborsati per la clausola), ma forse ancora di più a livello mediatico. Il mondo, sportivo e no, si è fermato di fronte a questo trasferimento record, dando pareri e giudizi contrastanti.

Come funziona il VAR

| Emanuele Onofri |
Nella prossima stagione di Serie A sarà introdotto il VAR (Video Assistant Referee). Come funziona? Ci sono svantaggi?

Le storie che vi abbiamo raccontato

| Redazione |
il calcio visto da me si prende una (piccola) pausa estiva, mentre imperversa il calciomercato, mentre imperversa la calura e la siccità più estrema si affaccia sullo stivale. Buon riposo a voi, lettori, con l'appuntamento per i primi di agosto, per tornare a raccontare insieme il calcio, come ci piace, come vi piace. Per tornare a stuadire assieme le nostre storie. Intanto, abbiamo raccolto le principali vicende che siamo riusciti a trasferirvi in questi mesi. Buone Vacanze, o buon lavoro a chi è già operativo.

Neopromosse: Benevento

| Valerio Frezza |
Il prossimo 20 agosto, in serie A, arriveranno le Streghe. Non si tratterà di presenze armate di scope o pentoloni tantomeno ci sarà bisogno di scomodare la santa inquisizione perché stiamo parlando delle streghe giallorosse del Benevento.


Qui Barcellona: cosa si muove sul mercato?

| Francesco Lalopa |

Il finale della scorsa stagione ha lasciato pochissime certezze e numerosi dubbi in casa Barcellona. La rosa non è sembrata tra le migliori degli ultimi anni e gli acquisti arrivati in blaugrana la scorsa estate non hanno soddisfatto le aspettative della società. Urge intervenire sul mercato per costruire una rosa in grado di puntare di nuovo alla Champions ed al titolo in campionato, quest'anno sfumato per 3 soli punti, ma per il momento di colpi significativi non se ne sono ancora fatti.

Neopromosse: Verona

| Valerio Frezza |

++AGGIORNAMENTO: CASSANO STAREBBE NUOVAMENTE PENSANDO DI LASCIARE VERONA. ++
Tra le squadre promosse dalla serie B, l’Hellas Verona, è certamente quella più abituata a calcare i campi della massima serie. Con la stagione 2017/18 saranno ventinove i campionati disputati in serie A, alcuni dei quali letteralmente storici. Il Verona, o Hellas, come venne ribattezzato nel 1995 per omaggiare il nome con cui era stato fondato nel 1903, si è fregiato del titolo di campione d’Italia nella stagione 1984/85 diventando l’unica città non capoluogo di regione a riuscire nell’impresa di vincere uno scudetto.

Rivoluzioni d'attacco in Premier

| Luca Balbinetti |
Come stanno cambiando con il mercato le squadre inglesi.

90 anni di Roma

| Paolo Brescia |
Non può essere soddisfatta alcuna pretesa di esaustività, oggi. 90 anni di Roma sono un evento importante. Tutte le squadre festeggiano, ogni anno, il loro compleanno. Bisognerebbe scrivere un pezzo per ognuna. Vero, probabilmente. Allora oggi racconteremo, facendo parlare le immagini, una storia di Roma. Perché la città di Roma è la Roma, nulla di più, nulla di meno. Una storia, una storia d'Amore e basta. Senza sbandierare futili appartenenze. 

Lacazette: più rosso che bleu

| Federico Sborchia |
Una telenovela di mercato lunga quasi un anno ha portato Alexandre Lacazette alla corte di Arsene Wenger. Cercato e voluto fortemente dal tecnico francese, il bomber francese è diventato il più costoso acquisto della storia dell'Arsenal grazie al suo straordinario rendimento con la maglia dell'Olympique Lione.

L'identikit di Federico Bernardeschi

| Emanuele Ciccarese |
Le migliori qualità del nuovo trequartista della Juventus.

L'identikit di Lucas Leiva

| Emanuele Ciccarese |
Pregi e difetti del nuovo centrocampista della Lazio. Per capire come si inserirà.

Bonucci al Milan: segnale per tutti

| Valerio Fontana |
Il passaggio di Bonucci dalla Juventus al Milan è un segnale per il calcio italiano. È il primo vero e proprio attacco all'egemonia juventina degli ultimi 6 anni. Prima di qualche giorno fa non era nemmeno lontanamente pensabile che la Juve potesse cedere un suo titolare ad un'altra big italiana e il fatto che sia accaduto ci fa riflettere, oltre ad aprire scenari molto interessanti.

Biglia e Conti arricchiscono il Milan

| Andrea Piana |
Vestiranno in rossonero anche Biglia e Conti, due importanti pedine che cambieranno ulteriormente la faccia del Milan.

Come cambia il Bayern

| Emanuele Ciccarese |
Con l'arrivo di Ancelotti il Bayern ha iniziato una progressiva restaurazione tattica e mentale dopo lo sperimentalismo di Guardiola. Poi gli acquisti di Süle, Tolisso, James, Gnabry, Rudy e il riscatto di Coman arricchiscono e iniziano a cambiare la faccia dell'organico.


Già a stagione in corso la società bavarese aveva piazzato i colpi Rudy e Süle, due giocatori dal bagaglio tecnico importante ma che hanno bisogno di rodaggio prima di essere considerati a tutti gli effetti dei titolari. Ma se Rudy dovrebbe essere più che altro un rinforzo di secondo piano per far rifiatare il centrocampo, Süle ha le qualità e l'identikit giusto per fare concorrenza ai due titolari, Boateng e Hummels. L'ex centrale dell'Hoffenheim è infatti il tipico difensore tedesco, forte fisicamente ma anche capace di impostare e far salire la squadra. Questo tipo di giocatore è fondamentale per il gioco di Ancelotti, in quanto forte nell'uno-contro-uno, nel dialogo…

L'Identikit di Douglas Costa

| Emanuele Onofri |
La Juve, finalmente, batte un colpo, probabilmente il colpo della stagione. Domani infatti a Torino è atteso Douglas Costa, ala brasiliana proveniente dal Bayern Monaco. Proprio l’ex Shakhtar è il colpo che Marotta e Paratici stanno mettendo a segno per iniziare a costruire la Juve post finale di Champions League persa, per provare a dare nuova verve ad una rosa che non ha mai avuto problemi di motivazione, ma alla quale una scossa dopo la delusione di Cardiff può solo far bene.

Classe turca per il Milan

| Andrea Piana |
Perché l'acquisto di Hakan Calhanoglu potrebbe rivelarsi un ottimo colpo per il Milan.

Chi è Maxime Gonalons

| Francesco Lalopa |
Il nuovo colpo a centrocampo di Monchi è Maxime Gonalons. In passato seguito già dal Napoli, con una trattativa velocissima è sbarcato nella Capitale e sarà il secondo rinforzo per il centrocampo di Di Francesco dopo Lorenzo Pellegrini. Ma chi è Gonalons e come potrà inserirsi nello schieramento tattico della Roma che verrà ?

Sperimentale ma stabile

| Max Strati |                         
Giunti alla conclusione della decima edizione della Confederations Cup la nazionale vincitrice è, come sempre negli ultimi tempi, la Germania di Loew.

Borja Valero e Spalletti: un matrimonio che s'ha da fare ?

| Francesco Lalopa |
Da quasi un anno Borja Valero, centrocampista della Fiorentina, è nella lista dei desideri di Luciano Spalletti. E' dalla scorsa sessione estiva di mercato che il tecnico toscano ha puntato il giocatore spagnolo senza mai essere accontentato ma adesso, soprattutto grazie alla voglia di rifondazione dell'Inter, pare che riusciremo a vedere realizzato questo connubio. 

Caprari alla ricerca dell'affermazione

| Emanuele Ciccarese |
Perchè Gianluca Caprari alla Samp può crescere e affermarsi.

Perchè l'Inter ha preso Skriniar

| Emanuele Ciccarese |
L'Inter sembra intenzionata a puntare sul giovane centrale Milan Skriniar e l'affare andrà in porto per una cifra molto importante. Perchè i nerazzurri lo vogliono così tanto?

Confederations Cup: terzo atto

| Max Strati | E’ tempo di primi verdetti in questa Confederations Cup essendo giunti alla fine della terza giornata.

Beffati

| Paolo Brescia |
Sarà stata una qualità individuale maggiore. Un gioco corale più disposto al possesso. Una mezz'ora buona in superiorità numerica. Sarà stata una pressione continua operata nel secondo tempo. Ciò che è evidente, in Spagna-Italia, ultima gara dell'Europeo azzurrino in Polonia, è che siamo stati beffati. Beffati da un primo tempo illusorio, da un pari di speranza, da un miracolo (im)possibile. E da una Spagna strepitosa per qualità di palleggio e attenzione tattica.



L'identikit di Rick Karsdorp

| Emanuele Onofri |
Rick Karsdorp è un nuovo giocatore della Roma: perchè Monchi lo ha voluto?

Fermarsi sul più bello

| Valerio Frezza |
Rischia di trasformarsi in un colpo pesante quello subito nel secondo turno della fase a gironi degli Europei per gli azzurrini di mister Gigi Di Biagio. 

Confederations Cup: secondo atto

| Massimiliano Strati | Cosa è successo nel secondo turno della Confederations Cup.

Cosa (non) sta succedendo alla Juve?

| Paolo Brescia |
Schiaffi a Cardiff, Dani Alves contro tutti, il fisco, Raiola-Pogba e un presunto rischio blocco per il mercato. Un lato disumano della Juventus, così come descritto dai media in questi giorni. Sul fronte opposto la chiarezza di Marotta che invita tutti alla calma e annuncia la serena rescissione di Dani Alves e l'arrivo di, signore e signori, Patrick Schick. Non l'ultimo degli attaccanti. Ma allora qualcosa non torna?

Confederations Cup: primo atto

| Massimiliano Strati |
Come vi scrivevamo settimana scorsa, è tempo di Confederations Cup. In Russia si stanno affrontando le nazioni tra le più forti al mondo, almeno guardando ai successi del breve periodo. Una sorta di prova del Mondiale, che come noto nel 2018 toccherà alla Russia che, in questa competizione, ha come obiettivo primario vedere a che punto sia il percorso di rifacimento della rosa, che punta su giocatori provenienti dalla Russian Premier League. 

Europei Azzurrini, la partenza è quella giusta

| Valerio Frezza |
Quando in un set cinematografico si sente dare il “buona la prima” vuol dire che o gli interpreti hanno regalato un’interpretazione irripetibile o che ci si trova davanti ad una produzione con pochi mezzi. Quella degli azzurrini invece è stato un “buona la prima” nell’accezione più alta della locuzione. 

L'Identikit di Marco Asensio

| Francesco Lalopa |
Andiamo alla scoperta di Marco Asensio: talento del Real Madrid e leader della Nazionale Under 21 spagnola.


Nato e cresciuto sull'isola di Maiorca, Marco Asensio muove i primi passi proprio nella squadra locale di calcio, seguendo la consueta trafila dalle giovanili sino alla prima squadra. Per lui anche un'importantissima esperienza nel futsal, disciplina praticata ( tra i tanti ) anche da Andres Iniesta. Nel dicembre del 2014 viene acquistato dal Real Madrid, che lo gira in prestito sino al 2015 al Maiorca in Segunda Division. La stagione 2015-2016 la vive con la canotta dell'Espanyol, squadra in cui può giocare con più continuità per dimostrare tutto il proprio valore, fino a convincere Zidane ( e la dirigenza del Real ) a riportarlo a casa.  L'ultima stagione, la prima con la maglia dei "Blancos", l'ha iniziata alla grandissima, aprendo le marcature nella sfida di Supercoppa Europea contro il Siviglia con un bolide da fuori area.…