Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2012

Cosa è successo in Europa League

| Emanuele Ciccarese |


Iniziamo con i nerazzurri di Stramaccioni, che hanno incontrato il Partizan, squadra in continua crescita. I nerazzurri hanno offerto un buon gioco, e nonostante l'infortunio del pupillo del tecnico romano, Coutinho, hanno vinto 1-0. In gol è andato finalmente Palacio, che non sta però facendo il suo lavoro, ovvero quello del bomber (1 solo gol in Serie A). L'Inter sta andando a gonfie vele (6 vittorie consecutive), e lascia ben sperare i tifosi. Chi sembra essere partito col piede sbagliato è invece il Napoli, che dopo la sconfitta per 3-0 con il Psg perde ancora, stavolta, però, con un avversario decisamente meno brillante: il Dnipro, squadra ucraina qualificata grazie ai playoff e al terzo posto nella UkrainePremierLeague, il massimo campionato ucraino. Scelta curiosa per il tecnico Mazzari, che fa turnover. Si capisce subito che qualcosa nei partenopei non va: bastano 70 secondi ai biancoblù per segnare l'1-0. Il Napoli si sveglia e crea qualch…

Juve e Milan, trasferte amare...

di Giovanni Azzaro




“C’è qualcosa di marcio in Danimarca” direbbe Shakespeare ai tempi nostri riferendosi alla sfortunata trasferta bianconera. I campioni d'Italia non vanno infatti oltre l'1-1 contro i modesti danesi del Nordsjaelland, squadra giovane e inesperta, ma che, trascinata dall'entusiasmo, e tenuta a galla dagli straordinari interventi del portiere Hansen, riesce a giocarsela alla pari per un tempo, prima di rinchiudersi durante la ripresa nella propria meta' campo in stile Fort Apache. La Juve paga l'atteggiamento poco aggressivo mostrato nella prima parte di gara, sbagliando totalmente approccio con grossi problemi tattici, vedi la scelta di marcare l'unico attaccante danese con tre uomini. L'assedio della seconda parte del match, intrapreso dopo essere passata in svantaggio in seguito a una magistrale punizione calciata da Beckman, e' vano: tante le occasioni create, ma solo all'81 il subentrato Vucinic (sostituzione tardiva: dov'era…

La serie B del w'end!

di Max Strati

La decima giornata del campionato cadetto è aperta dall’anticipo allo “Scida” di Crotone tra Crotone e Novara. La partita si apre al secondo del secondo tempo con un gol di pesce che porta in vantaggio il Novara, che poi subisce la grande rimonta del Crotone firmata Denilson Gabionetta che in 6 minuti regala i tre punti ai suoi. Nelle partite del sabato notiamo la clamorosa prima sconfitta del Sassuolo che cade 1-0 in quel di Cittadella, il pareggio per 1-1 tra Cesena e Reggina, i pareggi a reti bianche tra Varese-Spezia e Ternana-Vicenza e Modena-Grosseto, la grandissima vittoria della Juve Stabia per 4-2 sul campo dell’Ascoli, l’importantissima vittoria del Padova di Pea che piega con una meravigliosa doppietta di Farias 2-1 la Pro Vercelli reduce dal cambio di allenatore e l’altrettanto importante quanto contestata vittoria del Verona sul campo del Livorno per 2-0 (reti di Cacia e Martinho). Contestata perché nell’arco dei 90 minuti alcuni tifosi del Verona che possi…

Il pagellone di Luca Gregorio

| Luca Gregorio |


Juventus voto 9: un'armata quasi invincibile. 47 risultati utili in campionato, 13 giocatori diversi a segno, miglior attacco e miglior difesa. E' vero, la squadra gioca meno bene dello scorso anno e sembra avere meno voracità agonistica, ma continua a vincere e lo fa con molta più sicurezza, pazienza e autorità. Nessuno in Italia ha una profondità della rosa come quella dei bianconeri. E quando tornerà Conte in panchina la Juve ne trarrà ulteriori benefici. RULLO COMPRESSORE


Napoli voto 8: finalmente pronto per lottare per le prime due posizioni, Mazzarri ha trasferito alla sua squadra una mentalità vincente e anche l'importante idea di essere continui nei risultati. Compattezza, rigore tattico e qualche tocco di imprevedibilità sono le grandi armi a disposizione degli azzurri, la cui unica pecca è aver fallito lo scontro-diretto di Torino. Un solo tiro in porta in 90 minuti, e per di più su punizione, e pallino del gioco sempre in mano agli avversari. …

Cosa è successo all'estero

| Max Strati |


PREMIER LEAGUE: La giornata in Inghilterra viene aperta dal big match che va in scena a “White Hart Lane” tra il Tottenham di Villas Boas e il Chelsea capolista. La partita la sblocca Cahill con un missile da calcio angolo. Ad inizio ripresa il terrificante 1-2 del Tottenham porta la firma di Gallas e Defoe; la partita però non è finita e altrettanto fa il Chelsea che in meno di 5 minuti con un doppietta di Mata si riporta in vantaggio. La partita viene poi chiusa nel finale da un gol di Daniel Sturridge che sigla il 2-4. Nel match più importante del pomeriggio il City fa visita al WBA che tra le mure amiche ha vinto 4 partite su 4. Anche in questo caso la partita sembra mettersi sul binario giusto per la squadra di Clark vista l’espulsione di Milner per fallo da ultimo uomo. Anche se è il City a fare la partita il WBA a 20 dalla fine passa con un gol di Shane Long, salvo poi subire all’ottantesimo minuto il gol del pareggio di Dzeko e nel recupero un altro gol di Dzek…

La serie A racconta

di paolo brescia


La giornata d serie A ci lascia importanti dati.
Partiamo dalla Juventus e dal Napoli. Le due squadre si sono affrontate sabato e hanno regalato spettacolo ed emozioni.
Ma ad uscire vincitrice dal campo è stata la Juve, come tutti sapete. Il napoli però non si ridimensiona, anche perché è stata una delle poche squadre a mettere in seria difficoltà la juve allo "Stadium".
Grandi cose si vedono da una squadra che, al momento, è seconda solo ai ragazzi di Conte.
In serata altri dati: Lazio sempre più in alto-e con grandi possibilità-Milan sempre più in crisi, e da oggi in ritiro.
La domenica vede-come sfida importante- l'inter sfidare il catania. Normale amministrazione per Strama e i suoi, ma sempre con qualche sofferenza.Cassano-Palacio per la vittoria. Vogliamo invece parlare del gol-no gol di Gilardino in Cagliari-Bologna delle 12.30. I giudici di linea, ed è un sondaggio che lascio a voi, sono utili? Non mi sembra che stiano risolvendo grandi cose: a p…

Focus su...Juve-Napoli

A poche ore dall'attesissima super-sfida dello Juventus Stadium, proponiamo
  -una serie di link utili per approfondire la gara
  -il commento di Paolo Brescia.


Le parole di Allegri


Intervista a Renzo Ulivieri



Capello parla della super-sfida



La presentazione di Damato, arbitro della gara



I convocati di Conte



I convocati di Mazzarri
-------------
Senza dubbio la gara di domani sarà emozionante e- si spera- piena di gol.
Da capire se deciderà qualcosa in chiave scudetto...secondo Allegri si, secondo me no.
La Juve deve stare attenta, perché senza Vucinic e Buffon il Napoli ne può approfittare. Il timore reverenziale invece è il punto più debole per i partenopei.
Speriamo di gustare una bella serata-anche se..l'orario...-di sano calcio!

Il commento di Italia-Danimarca

di paolo brescia

Così va bene, caro Prandelli, cari azzurri. Testa e gambe.
Testa, quando in 10 sul 2-1 gestisci il pallone senza affanni, gambe quendo ti impegni per 90' in ogni azione.
Quest'Italia caparbia e perseverante ci piace. Questo vogliamo vedere, oltre ad una difesa più sicura di quella vista ieri.
Oltre alle solite conferme-DeRossi in(e di) testa- si è vista anche la bella prestazione di Mario Balotelli, in cui dobbiamo credere: è il nostro futuro.
Adesso, a quota 10punti, si respira-in vetta- e si spera che il ritorno sia uguale-o migliore- dell'andata.

Il nostro commento alla serie B

di Max Strati
La nona giornata di campionato si apre con i due anticipi del sabato: alle 18:00 la Juve Stabia si sbarazza a fatica del Bari con una spettacolare doppietta di Mbakogu inframezzata dal momentaneo pareggio di Caputo. Alle 20:45 AL “Piola” di Novara il Novara batte 4-2 un buon Brescia grazie a Mehmeti, a un gol capolavoro di Gonzalez, all’autorete di Stovini e al gol di Baclet; per il Brescia un’inutile doppietta dell’”Airone” Caracciolo. Nel lunch match domenicale il Padova batte grazie ad una doppietta di Aniello Cutolo un brutto Vicenza. Il match clou della giornata va in scena al “Braglia” di Modena tra il Sassuolo ed il Varese. Il varese parte bene colpendo un palo con ebagua ma deve arrendersi ai gol di Gazzola, Terranova su rigore (con conseguente espulsione di un giocatore varesino), Chibsah e Catellani. Il punteggio però, bisogna dirlo, è un po’ bugiardo per la squadra di Castori che prima dell’espulsione aveva colpito ben due legni entrambi con Ebagua disputando u…

A Rio brutta ma vincente

| Paolo Brescia |

 L'Italia porta a casa un'altro successo, e va a 7 punti. La partita, a parte alcune sofferenze tra fine 1 tempo e inizio 2, è controllata dall'Italia  che gioca però male e con sufficienza. Dal 60' in poi grazie a De rossi e Osvaldo partita è vinta. Mi vorrei soffermare solo su questo, giusto due parole. Nelle ultime 7 gare dell'italia hanno segnato-quasi tutti  i gol- i tre romanisti che ad oggi balzano agli onori della cronaca. Allora, mr Zeman, non sarà il caso di rivedere qualche cosa? Una squadra non si può privare di giocatori di questo calibro, perché rischia di farsi del male da sola. Al contempo De Rossi e Osvaldo devono dimostrare di credere nel proprio mister. Una squadra non unita non arriva lontano. IL contrario dell'Italia. Non bellissima, ma unita, e-per questo-competitiva.
Martedì altro impegno contro la Danimarca, dove serviranno anche le gambe, che oggi non sono state proprio sfruttate.

Serie bwin...

di Max Strati

L’ottava giornata di Serie B è aperta dall’anticipo del venerdì che va in scena all’Euganeo di Padova dove si affrontano nel derby veneto la squadra di Fulvio Pea (Padova) e di Andrea Mandorlini (Verona). La partita è frizzante già dalle prime battute. A portarsi in vantaggio sono gli ospiti con un gran tiro da fuori di Hallfredsson al quale risponde Farias. Ma quando tutto sembra portare al pareggio il Padova grazie a un gol di Raimondi allo scadere riesce ad aggiudicarsi il match. Nelle partite del sabato spicca l’ennesima vittoria fuori casa del Sassuolo che grazie ad una doppietta di Boakye piega un Grosseto per niente vivacizzato dal cambio di allenatore e si conferma in testa alla classifica a più 7 sulla terza. Nelle altre partite notiamo il ritorno alla vittoria della Reggina che batte per 1-0 (rete di Rodrigo Ely) il Novara, il pareggio del Varese per 2-2 conto l’Empoli (doppiette di Ebagua e Saponara), il poker che il Modena rifila al Cesena (protagonista assol…

Il calcio estero del week-end

di Max Strati

PREMIER LEAGUE: In questa settima di campionato in Inghilterra ad aprire la giornata ci pensa il City di Mancini che regola con un netto 3-0 (Kolarov; Aguero; Milner) un Sunderland mai in partita; nel pomeriggio il Chelsea batte in rimonta il Norwich grazie alle reti di Torres, Lampard, Hazard e Ivanovic e si conferma in vetta alla classifica; l’Arsenal, dopo la sconfitta interna contro il Chelsea della settimana scorsa, torna a vincere per 3-1 all’Upton Park contro il West Ham che si porta in vantaggio, ma che però crolla nel finale di partita (da sottolineare il primo gol di Olivier Giroud in Inghilterra). Nella giornata domenicale da sottolineare la vittoria dello United per 3-0 sul campo del Newcastle e l’ennesimo passo falso casalingo del Liverpool che davanti ai propri tifosi non va oltre lo 0-0 contro lo Stoke City.

BUNDESLIGA: In Germania continua la marcia inarrestabile del Bayern che vince la settima gara su sette in campionato battendo tra le mura amiche un …

La serie A da spettacolo. Cosa cambia per il blog...

di Paolo Brescia

   Oggi è un giorno speciale, e spero che ciò che oggi ha il suo ufficiale inizio vada avanti per molto tempo.   Da oggi infatti la redazione de Il calcio visto da Me si amplia, anzi diventa a tutti gli effetti "redazione".
In tal modo daremo al lettore  una più ampia visione del mondo del calcio, giorno per giorno. Sta a voi accordarci la fiducia e prolungarla nel tempo. ringrazio anzitutto voi lettori e anche tutti coloro che collaboreranno a questo progetto. In qualità di fondatore mi occuperò della nostra amata serie A, che anche oggi ci ha regalato spettacolo.
Prenderemo visione-e sarà sempre così- solamente delle principali gare della domenica.

Partiamo da Roma-Atalanta delle 12.30. La squadra di Zeman scende in campo senza tre punti di forza,  per scelta tecnica del boemo, e ciò fa riflettere. Si potrebbe dire che sono scelte difficili da comprender, ed è vero, ma è anche vero che al giorno d'oggi è sempre più difficile trovare un mister in grado …