Passa ai contenuti principali

Fuga Sarda in Serie B...


ANTONIO ABATE
Vavel

Sciupa il Crotone, capitola la Ternana.

Occasione sprecata per il Crotone, che non va oltre l’1-1 in casa del Lanciano e che lascia scappare un Cagliari schiacciasassi (0-3 allo Spezia). Gli uomini di Juric, infatti, si fanno raggiungere all’86’ da Piccolo. Niente da dire, poi, per il Cagliari, per ora unica compagine (quasi) imbattibile della serie B. Chissà cosa avrebbero potuto fare i sardi con un Sau in più: meglio non saperlo. Bella vittoria, poi, anche per il Brescia contro un nervoso Trapani: le rondinelle, infatti, si impongono per 3-0 e consolidano un settimo posto sempre più insperata certezza, un presente capace di scacciare il nerissimo inizio di stagione e di rilanciare i lombardi nelle posizioni più nobili della classifica.

Sempre in chiave playoff, netta (seppur prevedibile) vittoria del Pescara, 0-2 al Como e cristallina prestazione del numero 10 Lapadula, vero e proprio trascinatore di una compagine gagliarda ed ordinata tatticamente. Torna a vincere, dopo cinque turni senza nemmeno un punto, l’Ascoli contro il Perugia: novanta minuti che regalano ai picentini un vera e propria boccata d’ossigeno ed inguaiano, al contrario, gli umbri, ora ufficialmente invischiati nella lotta per non retrocedere. Non si può dire lo stesso, invece, per la Ternana, capace di perdere in casa contro l’Entella (ora miracolosamente a -2 dall’ottavo posto) e di sprecare una netta occasione per allontanarsi dal baratro.


Questa giornata, infine, ha registrato il riscatto delle due formazioni campane presenti nella categoria: tra le due risalta l’1-0 della Salernitana contro un lanciatissimo Novara, tre punti inaspettati che permettono ai granata di essere momentaneamente fuori dalle zone valide per i playout. Vittoria di carattere, infine, anche per l’Avellino, che s’impone per 3-1 contro il Latina e rilancia le proprie ambizioni stagionali. Ottima la prestazione di Mukulu e Trotta, veri e propri gioiellini a disposizione di mister Attilio Tesser. Ora i playoff disterebbero solo tre punti, ma la strada è ancora lunga e non priva di pericoli.

Una giornata ricca di emozioni, culminante con Cesena-Bari 0-2, con i pugliesi che afferrano il secondo posto, e non priva di numerosi spunti di riflessione: escludendo Lanciano e Como, formazioni che fino ad ora hanno dimostrato di essere un gradino sotto le altre, la classifica è cortissima, con ben 11 squadre in 5 punti capaci di assicurare, giornata dopo giornata, emozioni a non finire nell’imprevedibile e frizzante campionato di serie B.

Popolari

Sansone e Soriano per salvare il Bologna

| rio_alve |
Classifica di Serie A alla mano, appare evidente che la lotta per la salvezza potrebbe coinvolgere squadre che alla vigilia avrebbero potuto puntare comodamente alla permanenza nella massima serie. Il Bologna, ad esempio non sta mantenendo le aspettative e questa breve sessione di mercato, incastrata tra la sosta invernale e l’inizio del girone di ritorno, è l’occasione da sfruttare per portare nomi nuovi a vestire la casacca felsinea. Dopo l’incoraggiante prova contro il Napoli, nell’ultimo turno di campionato prima della sosta, la società ha confermato la fiducia all’allenatore, quel mister Inzaghi che lo scorso anno aveva portato il neopromosso Venezia nei playoff di serie B, dando forza a questa sua scelta con l’innesto di due arrivi preziosi. Il Bologna ha infatti ufficializzato l’ingaggio di due pedine già note al campionato italiano, Roberto Soriano e Nicola Sansone, in prestito fino al 30 giugno, entrambi provenienti dal Villareal.

Roberto Soriano, già ingaggiato in a…

Proposte per il weekend

| Max Strati |
Due partite di cartello in Italia, una in Inghilterra e poi il derby di Barcellona.

La notte dei campioni

| Francesco Lalopa |
Una finale di Champions League un po' scarna e povera di emozioni regala agli annali il Liverpool come vincitrice di questo ambito trofeo, in un derby inglese ( il secondo in pochi giorni ), inaspettato ed impronosticabile a settembre. 

La stagione "europea" delle due finaliste non era iniziata nel migliore dei modi: entrambe sorteggiate in gironi ostici, hanno douto lottare fino all'ultima giornata ed all'ultimo minuto di gioco per potersi garantire l'accesso alla fase successiva della competizione, col Liverpool che ha avuto la meglio sul Napoli nello scontro diretto ed il Tottenham che invece ha scalzato l'Inter grazie ad un fortunoso intreccio di risultati.  Ma nessuna delle due squadre rivelatesi poi finaliste sembrava poter ripetere, almeno nella prima parte della competizione, il percorso della stagione passata: i "reds" non erano più la squadra divertente ed aggressiva che aveva raggiunto la finale di Kiev persa poi…

Capolavoro e costanza

| Emanuele Ciccarese |
Il capolavoro di Messi, l'inaspettata costanza dell'Ajax.