Passa ai contenuti principali

Crotone e Cagliari, Serie B accesa

 di M.Strati


B-el duello. Crotone e Cagliari continuano a darsele di santa ragione, anche a Natale. 
La squadra di Juric occupa per il momento il primo posto con 41 punti, dopo il 2-2 sul campo del Latina con la squadra di casa che ha acciuffato il pari nei minuti finali grazie ad Acosty dopo che Ricci e Budimir avevano ribaltato l’iniziale vantaggio della squadra di Somma firmato da Esposito. La squadra di Rastelli, invece, occupa il secondo posto con 40 punti dopo aver battuto una diretta concorrente, il Bari per 2-1 grazie a Melchiorri e Sau che rendono inutile la rete di Rosina. 
Alle spalle di Crotone e Cagliari c’è un super Novara che vince anche sul campo dell’Ascoli con un secco 3-1 e si prenota per un campionato da vertice. Restando in zona play off da evidenziare il sonoro 4-0 con cui il Cesena supera la Ternana, il 3-1 dell’Entella sul Vicenza e anche l’importantissima vittoria del Pescara nel derby d’Abruzzo contro il Lanciano. Bene anche il Perugia che, in rimonta, batte il Livorno con un netto 4-1. In chiave salvezza, invece, detto delle sconfitte di Ascoli e Lanciano da sottolineare la preziosissima vittoria del Modena sulla Salernitana e la pesantissima vittoria esterna dell’Avellino sul campo di un sempre più ultimo Como. Termina, invece, in parità la gara tra Trapani e Pro Vercelli con Beretta (Pro) che risponde al momentaneo vantaggio della squadra di Cosmi realizzato da Coronado.







Popolari

La Finale: Francia-Croazia

| Francesco Lalopa |
Anche questa avventura mondiale giunge al termine. Un mese ricco di sorprese che ci ha tenuti incollati al televisore partita dopo partita e che ha consegnato ai posteri una finale che veramente in pochissimi avrebbero ipotizzato all'inizio della competizione, soprattutto a causa di clamorose eliminazioni ed assenze a questa fase finale.

Finalina: Belgio-Inghilterra

| rio_alve |

La prima finale della storia del mondiale, valevole per il terzo e quarto posto, venne giocata a Napoli nel giugno del 1934 tra Germania e Austria, in quello che potrebbe essere considerato tranquillamente un derby. Il teatro fu quello dello stadio “Giorgio Ascarelli”, dal nome del facoltoso presidente partenopeo che ne aveva finanziato la costruzione pochi anni prima, e il risultato fu di 3-2 per i tedeschi davanti a 40.000 spettatori. Nel 1942 l’Ascarelli venne raso al suolo da un bombardamento alleato e il terreno di gioco divenne un deposito di macerie nella ricostruzione post bellica. Ottantaquattro anni più tardi, questa volta in Russia, la finale per il terzo e quarto posto, sarà tra Belgio e Inghilterra.

Un "nuovo" Berisha per la Lazio

| Max Strati |
No, la Lazio non ha ricomprato il suo ex portiere, ma ha da poco acquistato un interessante profilo, Valon Berisha.

Semifinali: Francia-Belgio

| Emanuele Ciccarese |
Una semifinale d'oro, una finale anticipata.