Passa ai contenuti principali

Real, 10 squilli per Natale


di M.Strati

In Spagna, complice l’impossibilità del Barcellona a giocare causa Mondiale per Club (vinto in finale contro il River 3-0), Atletico e Real erano chiamate a vincere per mettere pressione alla squadra di Luis Enrique.
L’11 di Benitez più che vincere decide di stravincere, umiliando il Rayo con un sonoro 10-2 complice anche l’arbitro che, se da un lato fa bene ad espellere Tito, dall’altro si inventa il rigore che porta alla seconda espulsione in casa Rayo, permettendo così a Ronaldo e soci di dilagare anche se il pubblico in più occasioni non ha esitato a scagliarsi contro squadra e allenatore con bordate di fischi. 

Se, però, il Real fa il suo non si può certo dire lo stesso dell’Atletico che cade a Malaga 1-0 sciupando così la possibilità di portarsi, anche se temporaneamente, in vetta alla classifica a +3 sul Barcellona. Nelle altre da evidenziare lo 0-0 nel derby di Siviglia e le numerose vittorie per 2-0; quella del Deportivo sull’Eibar, del Celta sul campo del Granada, del Bilbao sul Levante e del Villarreal in casa della Real Sociedad. Termina, invece, 2-2 la gara tra Valencia e Getafe.

clicca per leggere i resoconti del turno in Premier, Ligue 1 e Bundes...



In premier, intanto...
Al termine dell’ultimo turno di Premier trova conferma la bellissima favola del Leicester di Claudio Ranieri che consolida il primato grazie al 3-2 esterno sul campo dell’Everton grazie soprattutto alla doppietta di Mahrez, freddo nel realizzare entrambi i calci di rigore. Ma questo può essere l'anno dei Gunners, ieri vittoriosi contro il City: partita tirata, classico monday night di grandi emozioni: 2-1, dopo Walcott e Giroud sembravano 3 punti facili per il biancorossi, poi una magia da fuori area di Tourè ha riaperto il match. Nulla da fare per i citizens, che perdono terreno. Torna alla vittoria, invece, il Chelsea che supera 3-1 il Sunderland nella prima partita senza Mourinho, anche se il portoghese è stato acclamato per tutta la partita in modo particolare dopo ciascuna delle 3 reti. Male , lo United, ko in casa contro il Norwich (1-2), mentre il Tottenham torna a correre vincendo 2-0 in casa del Southampton grazie a Kane ed Alli. Da evidenziare la crisi nera del Liverpool che perde malamente sul campo di un’altra sorpresa (Watford) per 3-0 grazie ad Ake e alla doppietta di Ighalo, sempre più trascinatore della squadra allenata da Quique Sanchez Flores. Nelle altre partite da sottolineare le vittorie esterne del Bournemouth e del Crystal Palace che vincono rispettivamente sul campo del Wba e dello Stoke con il punteggio di 1-2. Termina, invece, in parità la gara tra Swansea e West Ham (0-0).

ALLUNGO BAYERN!

In Bundes nell’ultima gara di andata abbiamo assistito alla fuga (decisiva?) del Bayern che grazie a Muller passa 1-0 sul campo dell’Hannover e approfitta del crollo del Dortmund che perde a Colonia 2-1, rimontato nei minuti finali. Dietro la squadra di Guardiola (che a fine anno lascerà e sarà sostituito da Ancelotti) e alla squadra di Tuchel c’è un ottimo Hertha Berlino che consolida il terzo posto grazie al 2-0 interno contro il Mainz allungando così sul Wolfsburg che crolla a Stoccarda 3-1. Molto bene anche il Borussia Mon. che nonostante l’inferiorità supera nei minuti finali il Darmstadt (3-2) e lo Schalke 04 che batte di misura l’Hoffenheim (1-0). Nelle altre gare da evidenziare la vittoria, in rimonta, dell’Eintracht contro il Werder (2-1), la vittoria esterna dell’Augsburg ad Amburgo (0-1) e la vittoria, sempre esterna, del Bayer Leverkusen che grazie al gol numero 19 in 22 partite del “Chicharito” Hernandez espugna il campo dell’Ingolstadt.

A TUTTO PSG!

In Francia continua il solito monologo del Psg che continua a fare un campionato a parte e che, grazie alla vittoria esterna sul campo del Caen (0-3), allunga a + 19 sulla diretta inseguitrice, il Monaco fermato, però, sullo 0-0 dal Troyes con la squadra di Jardim in superiorità numerica dal quarto minuto e con un rigore sbagliato. Analizzando le altre gare da sottolineare la vittoria del GFC Ajaccio ai danni del Lione (2-1) e, soprattutto, la vittoria del St Etienne che batte 1-0 l’Angers. Molto bene anche il Nizza che supera 1-0 il Montpellier, il Bastia che batte 2-0 il Reims e il Rennes che vince 2-0 a Guingamp. Terminano, invece, in parità le gare tra Bordeaux e Marsiglia (1-1) e tra Lorient e Nantes (0-0).


Popolari

Di cosa abbiamo bisogno stasera

| Paolo Brescia |
Probabilmente di una benedizione. Con calma, senza vittimismi, personalismi, attacchi blandi, vediamo come potrebbe affrontare la Svezia questa sera l'Italia, nel giorno più importante degli ultimi 10 anni per la nostra Nazionale. Sapendo che bisogna ripartire dall'ABC(D).

Anno zero per il calcio femminile

| @rio_alve |
Da quel febbraio del 1933, ovvero quando venne fondato il Gruppo Femminile Calcistico, di acqua sotto ai ponti ne è passata tantissima. 

Ragionare dopo il disastro

| Emanuele Ciccarese |
Un disastro, annunciato. Come ripartire?

Voglia di riscatto: Marco Giampaolo

| Francesco Lalopa |
Con Faccia da Mister oggi andiamo a parlare di uno degli allenatori più controversi e sorprendenti delle ultime stagioni di Serie A, capace di passare in brevissimo tempo dalla guida di una squadra di Lega Pro a possibile candidato per la panchina della Nazionale Italiana, passando per le esaltanti esperienze di Empoli e Genova, sponda blucerchiata. 

La carriera da allenatore di Marco Giampaolo, come tante, ha avuto un inizio complicato fatto di esoneri, dimissioni, litigi con dirigenti e presidenti. Di tutte le squadre guidate, due sono state quelle che hanno fatto balzare gli onori della cronaca, in senso negativo, Giampaolo come allenatore: Cagliari e Brescia.  In Sardegna ci arriva nell'estate del 2006, ancora senza patentino da allenatore e con solo la breve esperienza di Ascoli come capo-allenatore, mentre la nostra Nazionale era intenta a giocare il Mondiale della rinascita dopo lo scandalo Calciopoli. Nonostante un avvio stentato ed un esonero d…