Passa ai contenuti principali

Sempre BU-DI-MIR!!

di Max Strati


Sempre lui, ancora loro. In Serie B al termine del diciottesimo turno di campionato si conferma in vetta alla classifica il Crotone di Juric che, nel posticipo, batte di misura (1-0) il Modena grazie all'ennesimo gol in campionato di Ante Budimir, già noto per i fatti di Milano (il pareggio nei 90' regolamentari di Coppa con il Milan è opera sua). Calabria avanti +3 sulla prima inseguitrice, il Cagliari, che non va oltre l’1-1 sul campo del Livorno.
Alle spalle di Crotone e Cagliari troviamo il Bari che con una prodezza di Sabelli batte il Perugia (1-0) ed il Novara che grazie al terzo 4-1 consecutivo supera il Trapani di Serse Cosmi. In zona play off ci sono anche il Brescia che vince 2-1 a Vicenza grazie ad una doppietta dell’”Airone” Caracciolo, il Pescara che con le reti di Memushaj e del solito Lapadula (10 centri in B) supera l’Entella (che occupa ancora l’ottavo posto) ed il Cesena che, però, cade a Vercelli (2-0). In chiave salvezza, invece, detto della sconfitta del Modena, preziose sono le vittorie della Salernitana che con le reti di Pestrin e Coda batte l’Ascoli 2-0 e, soprattutto, dell’Avellino che batte, in rimonta, il Lanciano per 3-2 dopo essere stato sotto per quasi tutta la partita. Molto bene anche la Ternana che, senza troppi problemi, liquida il Como con un sonoro 4-0, condannando la squadra di Festa all’ultimo posto con 10 punti, lontano altrettanti 10 dalla zona salvezza.

Popolari

Amaro in bocca

| Lele Aglietti |
Un "Arrivederci" con l'amaro in bocca. Il 2018 delle italiane in Champions ha l'epilogo forse peggiore, tra gli innumerevoli ed ipotizzabili: Inter e Napoli beffardamente fatte fuori, Roma e Juventus cadono, seppur con il pass degli ottavi tra i denti.

Superclasico: tra goduria e amarezza

| rio_alve |
In Italia abbiamo visto da vicino Juan Ferdinando Quintero per una stagione intera, diciassette presenze ed un gol, contro il Bologna, nella stagione 2012/13. Lo abbiamo visto con la maglia a strisce azzurre verticali del Pescara indossata un tempo da giocatori come Gasperini, Junior, Allegri e Rebonato. Ma se nel 2013 la sua presenza nelle fila degli abruzzesi non ha evitato la retrocessione in Serie B, domenica sera, un suo gol nel pieno dei tempi supplementari, ha spianato la conquista della quarta Copa Libertadores al River Plate in quello che è stato il derby infinito contro il Boca Juniors.

Crolli e conferme

| Paolo Brescia |
Conferme che sono valori, conferme che sono crolli: è una giornata - pazza - ma di conferme: servono a delineare prospettive di classifica, a ormai pochi turni dalla fine d'anno e girone d'Andata. E quindi al prezioso giro di boa in Serie A.

Proposte per il WeekEnd

| Max Strati |
Il derby della mole e due big match in Premier.