Passa ai contenuti principali

Sempre BU-DI-MIR!!

di Max Strati


Sempre lui, ancora loro. In Serie B al termine del diciottesimo turno di campionato si conferma in vetta alla classifica il Crotone di Juric che, nel posticipo, batte di misura (1-0) il Modena grazie all'ennesimo gol in campionato di Ante Budimir, già noto per i fatti di Milano (il pareggio nei 90' regolamentari di Coppa con il Milan è opera sua). Calabria avanti +3 sulla prima inseguitrice, il Cagliari, che non va oltre l’1-1 sul campo del Livorno.
Alle spalle di Crotone e Cagliari troviamo il Bari che con una prodezza di Sabelli batte il Perugia (1-0) ed il Novara che grazie al terzo 4-1 consecutivo supera il Trapani di Serse Cosmi. In zona play off ci sono anche il Brescia che vince 2-1 a Vicenza grazie ad una doppietta dell’”Airone” Caracciolo, il Pescara che con le reti di Memushaj e del solito Lapadula (10 centri in B) supera l’Entella (che occupa ancora l’ottavo posto) ed il Cesena che, però, cade a Vercelli (2-0). In chiave salvezza, invece, detto della sconfitta del Modena, preziose sono le vittorie della Salernitana che con le reti di Pestrin e Coda batte l’Ascoli 2-0 e, soprattutto, dell’Avellino che batte, in rimonta, il Lanciano per 3-2 dopo essere stato sotto per quasi tutta la partita. Molto bene anche la Ternana che, senza troppi problemi, liquida il Como con un sonoro 4-0, condannando la squadra di Festa all’ultimo posto con 10 punti, lontano altrettanti 10 dalla zona salvezza.

Popolari

Di cosa abbiamo bisogno stasera

| Paolo Brescia |
Probabilmente di una benedizione. Con calma, senza vittimismi, personalismi, attacchi blandi, vediamo come potrebbe affrontare la Svezia questa sera l'Italia, nel giorno più importante degli ultimi 10 anni per la nostra Nazionale. Sapendo che bisogna ripartire dall'ABC(D).

Anno zero per il calcio femminile

| @rio_alve |
Da quel febbraio del 1933, ovvero quando venne fondato il Gruppo Femminile Calcistico, di acqua sotto ai ponti ne è passata tantissima. 

Ragionare dopo il disastro

| Emanuele Ciccarese |
Un disastro, annunciato. Come ripartire?

Voglia di riscatto: Marco Giampaolo

| Francesco Lalopa |
Con Faccia da Mister oggi andiamo a parlare di uno degli allenatori più controversi e sorprendenti delle ultime stagioni di Serie A, capace di passare in brevissimo tempo dalla guida di una squadra di Lega Pro a possibile candidato per la panchina della Nazionale Italiana, passando per le esaltanti esperienze di Empoli e Genova, sponda blucerchiata. 

La carriera da allenatore di Marco Giampaolo, come tante, ha avuto un inizio complicato fatto di esoneri, dimissioni, litigi con dirigenti e presidenti. Di tutte le squadre guidate, due sono state quelle che hanno fatto balzare gli onori della cronaca, in senso negativo, Giampaolo come allenatore: Cagliari e Brescia.  In Sardegna ci arriva nell'estate del 2006, ancora senza patentino da allenatore e con solo la breve esperienza di Ascoli come capo-allenatore, mentre la nostra Nazionale era intenta a giocare il Mondiale della rinascita dopo lo scandalo Calciopoli. Nonostante un avvio stentato ed un esonero d…